Ex pizzaiolo napoletano ucciso a Brescia, i funerali si terranno a Napoli

Ex pizzaiolo napoletano ucciso a Brescia, i funerali si terranno a Napoli

La Procura di Brescia ha concesso il nullaosta per la sepoltura di Gennaro Esposito, il 37enne ucciso a coltellate domenica sera a Calcinato, in provincia di Brescia, dal senegalese 34enne Dione Cheikh. La famiglia della vittima ha deciso che i funerali saranno celebrati a Napoli, terra di origine di Gennaro Esposito, e la salma è partita questa mattina per la Campania.

L’omicidio. L’assassinio sarebbe maturato nell’ambito dello spaccio di droga. La lite era iniziata in un appartamento e si è conclusa nel sangue in strada. I due, attorno alle 20 di domenica sera avrebbero, infatti, iniziato a litigare in casa del presunto assassino, a Calcinato, per poi proseguire fuori, dove Cheikh avrebbe colpito a morte il 37enne. Inutili i soccorsi. Esposito, ex pizzaiolo, era padre di due figlie piccole.
Dione Cheikh è stato arrestato dai carabinieri mentre in casa tentava di lavarsi dal sangue della vittima ed è apparso in stato confusionale: ” Io e Gennaro fumavamo insieme qualche canna, tutto qui. Non ricordo altro”, ha dichiarato.