Napoli, eplosione tra Marano e i Camaldoli: un morto e tre feriti gravi

Napoli, eplosione tra Marano e i Camaldoli: un morto e tre feriti gravi

Tragedia a Marano. Un’esplosione di una bombola di gas avrebbe provocato la morte di una persona e tre feriti gravi. La deflagrazione è avvenuta in via Comunale Guantai ad Orsolone, nella zona di confine con il quartiere napoletano dei Camaldoli, non lontano da Torre Caracciolo. A dare la notizia La Radiazza.

Non si conosce la causa della tragedia che sarebbe avvenuta nella piscina Ariete, famosa per essere una scuola di nuoto all’avanguardia. Gli ustionati – 3 in condizioni gravissime – sono stati trasportati d’urgenza all’ospedale Cardarelli di Napoli. Tra di loro ci sarebbe anche il figlio del titolare della struttura. Sul posto sono immiediatamente giunti i Vigili del Fuoco e il personale del 118 per salvare i feriti e mettere in sicurezza la zona. La strada è stata interdetta al traffico e la circolazione stradale nei pressi della zona ospedaliera è in tilt.

La vittima, un uomo di 60 anni,  che secondo una prima ricostruzione delle forze dell’ordine stava provvedendo alla manutenzione dello stesso impianto di stoccaggio di gas, si trovava all’interno della sua auto ed è morto carbonizzato. Il contenitore di gas riforniva un condominio. Distrutte quattro autovetture parcheggiate nelle vicinanze. Due passanti sono stati feriti in maniera lieve.

16122157_10212297618301118_1299607199_o

16121896_10212297576540074_2084272012_o 16106278_10212297576300068_1099937364_o