Eboli, botti killer: 13enne perde mano e occhio

Eboli, botti killer: 13enne perde mano e occhio
Prima vittima dei botti in Campania. Esplode un petardo vietato, perde l’occhio e la mano sinistra. La vittima del botto fuorilegge è un ragazzo ebolitano di 13 anni. Si chiama Alessio L., vive in centro, ad Eboli. L’adolescente ha riportato gravi ustioni anche alla mano destra. L’episodio è accaduto alle 10 di questa mattina.

Alessio si trovava in via san Berardino, era con un gruppo di amici: ha acceso la miccia del botto ma non è riuscito ad allontanarsi. L’esplosione è stata violentissima, Alessio non ha avuto nemmeno il tempo di alzare le mani per proteggersi il viso.

Il petardo ha devastato il volto e le due mani di Alessio. Decine di persone sono scese di casa richiamate dalle urla di dolore e spaventate per il botto fragoroso. Tra i primi soccorritori in zona è giunta la madre dell’adolescente. La donna ha invocato aiuto, attendendo disperata l’arrivo dei mezzi di soccorso.