De Gregorio, Presidente EAV, a Radio Crc: “Errore umano, ma la Cumana è sicura anche se mancano controlli elettronici per i treni”

De Gregorio, Presidente EAV, a Radio Crc: “Errore umano, ma la Cumana è sicura anche se mancano controlli elettronici per i treni”

A Radio Crc Targato Italia è intervenuto Umberto De Gregorio, Presidente EAV, che nel corso di Barba&Capelli ha detto la sua sull’incidente avvenuto ieri alla Cumana, e che ha visto il ferimento di ben 8 passeggeri: “Francamente non ho visto del panico ieri. Non bisogna drammatizzare. Poteva andare sicuramente peggio, ma tutto sommato sono ferite lievissime guaribili in pochi giorni. E’ stato un semplice errore umano. Nella Cumana, infatti, non esiste un controllo di tipo elettronico. Quindi se un guidatore non vede il semaforo rosso e passa purtroppo può accadere un incidente. Come sembra sia accaduto proprio ieri. Non esiste un controllo automatico perché nel 2002 era stato appaltato e nel 2006 ad aggiudicarselo fu la multinazionale Bombardier, ma nel 2010 la Giunta Caldoro sospese tutto e quindi non ci fu mai consegnato nulla e mai fu pagato nulla. Ad oggi, nel 2015, siamo ancora in contenzioso con questa azienda. Cerchiamo di derimere questo contenzioso, ieri è arrivata una diffida con la richiesta di 11 milioni di euro. Chiedono la rescissione contrattuale, ma io sto cercando di risolvere dando magari la cifra ma avendo qualcosa in cambio visto che i materiali non ci sono ovviamente mai stati consegnati. Noi di Eav, però, al di là della mancanza di controlli elettronici, rispettiamo da sempre le norme di sicurezza. E la Cumana è così da sempre, e negli anni gli incidenti sono stati statisticamente veramente pochissimi. C’è chi parla di atto volontario, ma per me è un’ipotesi assurda. Io non conosco il guidatore, ma lo convocherò quest’oggi per avere le idee più chiare. Se la Procura sta indagando in questa maniera vedremo dove porteranno le indagini”.