Casoria, uomo trovato morto in una stanza di albergo: era latitante

Casoria, uomo trovato morto in una stanza di albergo: era latitante

Napoli. E’ stato ritrovato senza vita in una stanza di albergo. Si tratta di Gaetano Becchimanzi, 64enne originario del quartiere di San Pietro a Patierno. Il cadavere è stato scoperto in un hotel nei pressi degli svincoli autostradali di Casoria. Lì risiedeva da un mese, ma sotto falso nome perchè era ricercato: doveva scontare ai domiciliari una condanna definitiva per ricettazione.

I dipendenti della struttura non lo vedevano da un po’ e quindi, dopo non aver auto alcuna risposta, sono entrati all’interno con la chiave universale. Poi sono stati allertati i carabinieri della locale Compagnia che sono giunti subito sul posto. I militari dell’Arma sui documenti hanno scoperto generalità appartenenti ad una persona inesistente e sono risaliti alla vera identità.

Il cadavere di Becchimanzi non presentava segni di violenza e la camere era in ordine. Si pensa quindi ad un infarto ma le cause del decesso non sono state ancora accertate. Il pm ha dunque disposto l’autopsia e la salma trasferita all’istituto di Medicina Legale di Napoli.