Blitz all’alba a Qualiano, preso scissionista latitante di Marano

Blitz all’alba a Qualiano, preso scissionista latitante di Marano

QUALIANO. Preso latitante a Qualiano. Personale della Quinta Sezione di questa Squadra Mobile, questa mattina, ha tratto in arresto il latitante Vincenzo Marzocchi, di 48 anni, soprannominato “O’ Scotch”, residente a Marano di Napoli, in esecuzione di una sentenza definitiva emessa dalla Corte d’Appello di Napoli, con cui è stata disposta la detenzione per un periodo complessivo di nove anni nonché ulteriore periodo di libertà vigilata per tre anni.

L’uomo si nascondeva in un’abitazione di Qualiano (NA), dove la sua latitanza era favorita da due persone, opportunamente deferite all’Auotirtà giudiziaria in stato di libertà. Il covo è stato circondato, alle ore 6.00 di questa mattina, da dieci uomini della Squadra Mobile, i quali, dopo aver messo in sicurezza la zona, occupando anche i tetti delle vicine abitazioni per scongiurare il pericolo di fuga, sono penetrati all’interno di un’area cortilizia al cui primo piano si nascondeva il latitante.

Marzocchi, infatti, è stato condannato per la sua appartenenza ad un’associazione per delinquere finalizzata alla detenzione ed al traffico di sostanze stupefacenti, aggravata dall’appartenenza ad associazione mafiosa.

Marzocchi, referente del clan Abbinante, non ha opposto resistenza all’arresto. La sua latitanza, infatti, si protraeva già da alcuni mesi, essendosi reso irreperibile, allorquando si era allontanato dalla sua abitazione nonché dai luoghi che normalmente frequentava.

La cosca Abbinante fu fondata dal ras Raffaele, detto Papele ‘e Marano, inizialmente affiliato al clan Nuvoletta e poi diventato un fedelissimo del super boss Paolo Di Lauro di Secondigliano. Agli inizi del 2000 il gruppo criminale si schierò però con gli Scissionisti.