Massacrato alla metro di Chiaiano, parlano docenti e amici di Gaetano. Il preside: “Oltre le scuole c’è una jungla, da soli non ce la facciamo”

Massacrato alla metro di Chiaiano, parlano docenti e amici di Gaetano. Il preside: “Oltre le scuole c’è una jungla, da soli non ce la facciamo”

Docenti e alunni si sono riuniti in due assemblee separate per discutere della vicenda di Gaetano. All’istituto Minzoni di Giugliano non si parla d’altro.  Gaetano frequenta il secondo anno dell’istituto tecnico di via Bartolo Longo e il preside come i docenti e gli amici di classe sono increduli per quanto accaduto. Così il dirigente scolastico ha deciso che l’ultima ora di questa giornata di lezione fosse dedicata a un’assemblea per decidere insieme quali azioni intraprendere.

Gaetano è un ragazzo timido ma ben integrato con il resto della classe. Questo quello che dicono di lui i suoi docenti.

Per mercoledì è stato organizzata una manifestazione contro la violenza alla stazione metro di Piscinola che raggiungerà quella di Chiaiano e per esprimere solidarietà al 15enne di Melito. Anche una rappresentanza del Minzoni parteciperà al corteo.