Incubo sull’Asse Mediano, il fidanzato la lascia in strada: due stranieri la violentano

Incubo sull’Asse Mediano, il fidanzato la lascia in strada: due stranieri la violentano

Una drammatica storia quella che viene riportato dall’edizione odierna di Cronache Di Napoli. Una ragazza di Acerra di 23 anni sarebbe stata adescata e violentata da due stranieri nei pressi del ponte dell’asse mediano della Nola-Villa Literno.

Secondo quanto ricostruito dalla stessa vittima, la ragazza era in auto con il fidanzato, diretta a una serata sul litorale domitio, quando avrebbe cominciato a litigare con il ragazzo. Un battibecco finito nel peggiore dei modi, a seguito del quale lui avrebbe fermato l’auto e avrebbe fatto scendere la ragazza in strada per ripicca.

A quel punto per la 23enne è cominciato l’incubo: a piedi, da sola, di notte, lungo la strada che conduce a Castel Volturno, nei pressi del ponte dell’Asse Mediano, è stata intercettata da due stranieri che l’avrebbero adescata e portata con loro, per poi abusare di lei. I dettagli della violenza non sono stati ancora resi noti, così come non è stato ancora reso noto il modo in cui la giovane sia riuscita a scappare.

Trasportata alla Clinica Pineta Grande di Castel Volturno, la vittima, ancora sotto choc, è stata poi condotta all’ospedale San Sebastiano e Sant’Anna di Caserta dove è attualmente sottoposta ad esami medici per ricostruire quanto accaduto. Immediatamente sono scattate le indagini delle forze dell’ordine, che indagano per violenza sessuale. La testimonianza della vittima è al vaglio degli investigatori, che proveranno a fare luce su quanto accaduto.