Casoria, spaccano vetrina di un negozio di abbigliamento e nella fuga provano ad investire i Carabinieri: arrestati

Casoria, spaccano vetrina di un negozio di abbigliamento e nella fuga provano ad investire i Carabinieri: arrestati

Hanno spaccato la vetrina di un negozio di abbigliamento e stavano avvicinando la loro auto per portare via tutti i capi firmati, per un valore complessivo di 130 mila euro circa. Nella fuga hanno speronato la macchina dei Carabinieri e tentato di investirli.

3 uomini sono stati arrestati dai carabinieri della tenenza di Casalnuovo di Napoli e della stazione di Pomigliano D’Arco per resistenza  a pubblico ufficiale e furto aggravato in concorso.

Antonio Annunziata, 41enne, di Poggioreale, Alfonso Rubino, 22enne, Gioacchino Rubino, 45enne, di Porta Capuana, tutti già noti alle forze dell’ordine, sono stati sorpresi dai militari mentre, dopo aver “spaccato” con un massiccio martello la vetrina di un negozio di abbigliamento di tendenza, stavano caricando la loro ford focus con i numerosi capi di abbigliamento rubati. tutti gli abiti che erano nel negozio, su cui i malviventi avevano messo gli occhi, hanno un valore complessivo di circa 130mila euro.

I 3 “soci” sono stati bloccati; un quarto complice, in fase di identificazione, alla guida di una fiat stilo ha speronato l’auto dei militari ferendone 2 e ha tentato di investire altri carabinieri intervenuti, poi è fuggito.

Dopo aver bloccato i malfattori, i militari hanno sequestrato il martello di cui si erano avvalsi e le targhe false apposte su una delle 2 auto.
recuperata anche la refurtiva, restituita all’avente diritto. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati tradotti in carcere.