Uccise la compagna e nascose il corpo nel frigo: condannato a 18 anni

Uccise la compagna e nascose il corpo nel frigo: condannato a 18 anni

Condannato a 18 anni per aver ucciso la compagna e nascosto il corpo nel frigo. Armando Canò, 50 anni, nel 2016 uccise la convivente Benedetta Fella, 55 anni, e ne nascose il corpo in una grossa cella frigorifera che avevano in garage, nella loro abitazione di Carpi, in provincia di Modena. Per quel delitto è stato condannato a 18 anni di reclusione con rito abbreviato.

Secondo i giudici della città emiliana l’uomo era ubriaco ma capace di intendere e volere. Tesi confermata da una perizia psichiatrica effettuata sull’assassino.