Rimini, ispettore della polizia municipale indagato per assenteismo si spara nel suo ufficio

Rimini, ispettore della polizia municipale indagato per assenteismo si spara nel suo ufficio

Ha usato la pistola di ordinanza e non si è presentato dal giudice che lo aveva convocato per l’interrogatorio. Una storia triste quella che arriva da Rimini e che ha come protagonista un ispettore della Polizia Municipale. Il giudice l’aveva convocato nell’ambito di un’inchiesta sull’assenteismo, ma lui non si è presentato.

Era indagato per abuso d’ufficio e il giudice doveva esprimersi anche sull’eventuale sospensione dal lavoro. Quando non si è presentato sono stati allertati i colleghi che l’hanno trovato a terra senza vita, dietro alla scrivania del suo ufficio al comando dei Vigili di Bellaria, dopo aver sfondato la porta perché non rispondeva.

Sul luogo sono intervenuti i Carabinieri che hanno raccolto rilievi ed elementi utili a ricostruire l’intero accaduto.