Krokodile, la droga che ti mangia la carne sbarca anche in Italia

Krokodile, la droga che ti mangia la carne sbarca anche in Italia

La droga mangia carne, la krokodile, è arrivata anche in Italia. A lanciare l’allarme è Valeria Castellano in un servizio del Le Iene in cui mostra quello che accade in un parco di Milano. Avvicinandosi ad alcuni tossicodipendenti le viene mostrato come la droga, di cui molto si parlava fino a qualche mese fa solo sulla stampa straniera, sia arrivata anche nel nostro Paese e gli fanno vedere i reali effetti che ha sulle persone.

Dopo il servizio di qualche anno fa di Pablo Trincia la iena Valeria mostra cosa succede in un parco fino ad arrivare al pusher, sicuramente minorenne e che, anche se venisse arrestato, non potrebbe essere mandato in galera. La Castellano si avvicina ai clienti che dopo aver acquistato la droga inziano a bucarsi e spiegano: «La krokodile è più forte dell’eroina, per questo gli spacciatori la vendono».

Gli effetti di questa droga sono ancora più devastanti dell’eroina: alla dipendenza si unisce il fatto che la droga mangia letteralmente la carne di chi ne fa uso, si creano dei buchi che non si rimarginano più fino a mangiare vivo chi se la inietta. Alcuni tossicodipendenti confessano di aver creduto di far uso di eroina, invece si sono ritrovati a prendere la krokodile. Lo sballo è maggiore, il costo per i pusher minore e la dipendenza che dà elevatissima, per questo sta prendendo piede anche nel nostro Paese.