superbonus 110 truffa arrestato imprenditore napoletano

Un’impresa edile inesistente e conti intestati a prestanome per una truffa da 4 milioni di euro. Per questo motivo un imprenditore napoletano è stato arrestato dalla Guardia di Finanza di Aversa su ordine del Gip e posto ai domiciliari. L’affare è avvenuto attraverso il cosiddetto ‘superbonus edilizia’.

Aversa, arrestato imprenditore per truffa

L’uomo, con l’aiuto di altri indagati, avrebbe architettato il tutto nei minimi dettagli. L’imprenditore aveva ceduto crediti per lavori edili relativi a fabbricati inesistenti ad una società finanziaria di importanza nazionale che li aveva comprati in buona fede.

Il costruttore aveva già avviato la proceduta per il trasferimento delle somme di denaro su conti intestati a prestanome in modo da rendere difficile l’identificazione da parte delle forze dell’ordine. I finanzieri hanno disposto anche il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca, di denaro e altri di beni di valore equivalente nella disponibilità dell’imprenditore indagato.

continua a leggere su Teleclubitalia.it