Tre ladri sono stati beccati in flagranza di reato dai Carabinieri a Napoli, la notte tra lunedì e martedì nell’ambito dei controlli rafforzati dopo il picco di segnalazioni di furti in casa che arrivano dalla periferia ovest. Uno è stato arrestato subito, il secondo è riuscito a dileguarsi ma è stato ugualmente identificato e il terzo, per scappare, si è rotto un braccio.

I militari sono intervenuti nella zona di Soccavo, dove erano stati segnalati diversi furti in abitazione. I tre malviventi avevano portato via gioielli e preziosi per un valore di oltre 3500 euro.

All’arrivo dei militari hanno tentato la fuga. B. G., napoletano di 43 anni, è scappato ma è stato identificato e successivamente denunciato. Gianfranco Montuoro, 43 anni, ha invece tentato di sfuggire ai carabinieri lanciandosi dal balcone: si è rotto un braccio ed attualmente è ricoverato in ospedale. Ivane Tsiklauri, georgiano di 35 anni, che risulta risiedere a Modugno, in provincia di Bari, terzo componente del gruppo, è finito anch’egli in manette. Per tutti e tre l’accusa è di furto aggravato.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it