Cresce la tensione negli ex palazzi Cirio di Mondragone. Un gruppo di residenti si è ribellato al confinamento forzato imposto dalla zona rossa e ha varcato il cordone sanitario sfidando le forze dell’ordine. I carabinieri stanno provando a riportare la calma.

Mondragone, rivolta nella zona rossa: i residenti violano il cordone sanitario

Secondo quanto riporta Casertace.it, poco dopo le undici di questa mattina, un gruppo di residenti di etnia roma ha oltrepassato il cordone sanitario, assediando il Viale Margherita. I rivoltosi hanno inveito contro le forze dell’ordine e hanno invocato libertà di spostamento. Alla base della protesta l’impossibilità di muoversi per raggiungere i posti di lavoro. La situazione è tesa soprattutto perché le forze dell’ordine non riescono a fermare i rivoltosi che si sono dati alla fuga.

Intanto crescono i contagi nei palazzi popolari. Secondo il Mattino, su circa 700 tamponi processati, sono 49 i positivi al Covid-19. Il numero sarebbe destinato ad aumentare nelle prossime ore. Sui negativi verrà fatto un test sierologico per valutare l’eventuale presenza del virus in fase di incubazione. Alcuni dei positivi sono ricoverati al Covid-hospital di Maddaloni per ragioni precauzionali.

continua a leggere su Teleclubitalia.it