Franato un lagno, uno dei canali rettilinei dei Regni Lagni preposti alla raccolta di acqua piovana e sorgiva, tra Saviano e Piazzolla, nel Nolano.

Maltempo nel Napoletano, auto dei Vigili inghiottita da una voragine

Alle prime luci del giorno una porzione del muro di contenimento del bacino ha ceduto, probabilmente a causa della pioggia battente di questi giorni, e un’auto dei Vigili urbani è stata inghiottita dalla voragine che si è aperta nel manto stradale. 

La zona è stata messa subito in sicurezza. Nell’incidente però sono rimasti coinvolti due agenti della Municipale, che fortunatamente non hanno riportato conseguenze gravi. Sul posto sono intervenuti anche i tecnici della Sma Campania per i rilievi del caso.

L’accaduto è stato subito denunciato dalla pagina Facebook “Noi che amiamo Nola”. “Denunciamo lo stato di inerzia delle competenti autorità regionali: nonostante i continui incontri e i tavoli di concertazione, la situazione drammatica dei Regi Lagni si protrae ormai da decenni senza alcun’opera concreta e risolutiva, con improduttivi e incostanti interventi palliativi che a nulla servono in termini di sicurezza dei luoghi”, scrivono gli amministratori del gruppo Facebook.

“Le attività di monitoraggio e le azioni di manutenzione, pur non rientrando nelle competenze del Comune, non ci impediscono di sollecitare senza sosta le autorità regionali, tant’è che proprio oggi è stato effettuato un intervento dei tecnici della SMA Campania, già in programma da tempo“, concludono.

Voragine a Sant’Agnello

Il maltempo continua a provocare danni in provincia di Napoli. Sempre nella giornata di oggi, 9 novembre, un’altra voragine si è aperta lungo il corso principale di Sant’Angnello. A causare lo sprofondamento stradale le intense piogge della notte. 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Piano di Sorrento e gli uomini della Protezione Civile. Il dissesto ha provocato l’interruzione nell’erogazione idrica nella zona.

continua a leggere su Teleclubitalia.it