Il futuro non è roseo. Le protezione di Nostradamus preannunciato un anno terribile, caratterizzato da fame, inflazione e l’inizio della supremazia dei robot sugli esseri umani.

Il divinatore, medico, astrologo e veggente della peste francese, nel 1555 pubblicò il famoso “Les Prophéties”, un volume criptico, pieno zeppo di previsioni per i secoli a venire. Alcuni eventi si sono verificati realmente: dall’ascesa di Adolf Hitlerall’omicidio Kennedy, dalle Guerre Mondiali alla sconfitta di Donald Trump nelle elezioni americane, passando per la pandemia del Covid-19.

Cosa succederà nel 2022

Nostradamus ha predetto che la fame e l’inflazione saranno le protagoniste del prossimo anno. Le parole sono state: “Così alto il prezzo del grano/Quell’uomo è agitato/I suoi simili da mangiare nella sua disperazione”.

Leggi >> Per Nostradamus non è finita qui: nel 2020 dopo il coronavirus ci saranno altri eventi catastrofici

L’arrivo delle menti artificiali

“La Luna nel pieno della notte sopra l’alta montagna / La vede il nuovo saggio con un cervello solitario / Dai suoi discepoli invitati ad essere immortali / Occhi a sud. Mani nel petto, corpi nel fuoco”. Da questi antichi versi gli esperti di Nostradamus hanno evinto che saremo circondati sempre di più da robot e intelligenze artificiali, che prenderanno il sopravvento.

Nostradamus parla dell’aumento delle criptovalute nel prossimo anno. “Le copie d’oro e d’argento gonfiate/Che dopo il furto furono gettate nel lago/Alla scoperta che tutto è esaurito e dissipato dal debito/Tutti i copioni e le obbligazioni saranno spazzati via”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it