giugliano chalet del centro incendio video

Il rogo allo “Chalet del Centro” è un vero e proprio attentato alla città di Giugliano. Nel video delle telecamere di videosorveglianza della struttura di Piazza Gramsci si vede l’auto, una Fiat Punto, arrivare e fiondarsi nella saracinesca del locale, poi viene cosparsa da liquido infiammabile e data alle fiamme.

Giugliano, fiamme allo Chalet del Centro

Dall’auto, come si nota dalle telecamere, scende un uomo incappucciato. Un altro osserva e da indicazioni mentre l’altro svolge il “lavoro”. In meno di un minuto hanno appiccato l’incendio e sono spariti nel nulla a bordo di uno scooter. L’incendio ha distrutto parte dell’ingresso e dell’esterno del locale. Secondo quanto ricostruito finora dai poliziotti del commissariato di Giugliano guidati dal primo dirigente Carosella, la Fiat punto è arrivata da via Aniello Palumbo. L’auto è risultata poi rubata 4 anni fa.

Indaga la Polizia di Stato

Le indagini sono state affidate ai poliziotti del Commissariato di Giugliano, i quali hanno già visionato le immagini dei sistemi di videosorveglianza del bar ristorante e delle attività commerciali presenti in zona al fine di ricostruire l’esatta dinamica e rintracciare i colpevoli. Al momento si escluderebbe la pista del racket di Ferragosto.

La solidarietà ai titolari

Decine i messaggi di solidarietà giunti ai titolari del noto bar e ai collaboratori. “Un atto gravissimo che ancora una volta fa capire quanto sia importante in questa città, più di ogni altro luogo, ingaggiare una lotta senza quartiere contro l’illegalità e la camorra. Hanno incendiato lo “Chalet del centro”, un luogo simbolo nel cuore di Giugliano”, ha scritto il primo cittadino in un post su Facebook, condannando fermamente il vile gesto. Il primo cittadino ha poi annunciato l’intenzione di voler incontrare gli imprenditori del bar ristorante al Comune “una solidarietà vera, concreta, percepita; una vicinanza che sia da esempio per tutti gli imprenditori sani che nonostante tutto continuano ad investire qui, continuano a credere in questa terra, la loro e la nostra terra, che va assolutamente bonificata dal cancro malavitoso”, ha scritto il primo cittadino Nicola Pirozzi.

Il video

continua a leggere su Teleclubitalia.it