casalinga arrestata teramo estorsione amante

L’amante si trasforma in estorsero. Una casalinga di 46 anni, di Teramo, in Abruzzo, è stata arrestata dai carabinieri per aver chiesto 30mila euro all’amante in cambio del silenzio sulla loro reazione.

Teramo, chiede soldi all’amante in cambio del silenzio: arrestata

Tra la casalinga e la vittima, un uomo di 60 anni, c’era una relazione che durava da due anni. Un rapporto intenso, extraconiugale, fatto di incontri clandestini e passioni proibite. Il primo settembre scorso i due si sono rivisti nel loro posto abituale, ma quel giorno, anziché essere affettuosa, spiega all’amante che suo marito ha scoperto tutto e che adesso, per non raccontare della loro relazione alla moglie di lui, vuole 30mila euro. Un’estorsione a tutti gli effetti.

A rendere più inquietante l’episodio il fatto che a rendersi complice del “racket amoroso” lo stesso marito di lei, già presente a quell’incontro ma nascosto agli occhi del 60enne. Esasperato dalla situazione, la vittima ha deciso di rendere pubblica la sua vicenda sporgendo querela ai carabinieri.  «Mi ha minacciato – ha detto  -, dicendomi che dovevo dargli i soldi in tempi brevi».

L’arresto

Da lì sono scattate le indagini. Il 60enne ha dato appuntamento all’ex amante per la consegna dei soldi. E’ stato grazie all’intervento dei militari che ieri la 46enne è stata arrestata nel momento di ritirare il denaro, in piena flagranza di reato. Adesso è al vaglio degli inquirenti anche la posizione del marito di lei, che si sarebbe reso complice. Non è escluso che l’idea di estorcere 30mila euro sia venuta proprio dall’uomo una volta scoperta la relazione fedifraga della moglie.

continua a leggere su Teleclubitalia.it