Dopo i temporali di questa notte, forti raffiche di vento soffiano su Napoli e provincia. I primi danni si registrano già alle prime luci del giorno, tra alberi caduti e mareggiate lungo le coste.

Alberi e cartelloni crollati a Napoli e provincia

È il caso di Napoli. Nel capoluogo partenopeo il vento sta rendendo il moto ondoso del mare particolarmente violento: le onde, infrangendosi contro gli scogli, stanno infatti invadendo i marciapiedi del lungomare di via Caracciolo. Non va meglio in provincia: a Varcaturo, in viale dei Pini nord, la furia del vento ha divelto un albero che ha ostruito il passaggio veicolare.

Stessa scena anche a Marano, dove un pino di grosse dimensioni è crollato nei pressi del cimitero. Un altro albero è crollato sulla rampa di accesso della tangenziale che conduce alla zona ospedaliera. A Caivano, invece, il vento ha tranciato un cartellone pubblicitario di grosse dimensioni che è finito sul parabrezza di un’auto, che in quel momento stava percorrendo via Salvemini: la donna che era alla guida si è salvata per miracolo.

Disagi nel Casertano

A Santa Maria a Vico, in provincia di Caserta, un altro arbusto è crollato. È successo all’interno di una scuola media, la Giovanni XXIII, a pochi passi dall’ingresso del plesso scolastico. Danni importanti si registrano nell’Agro Aversano. A farne le spese questa notte è stato il ponteggio di un cantiere edile tra San Marcellino e Frignano, che ha ceduto sotto i colpi delle raffiche.

Danni anche nel Salernitano e nel Beneventano

Situazione critica invece nel Sannio. Qui il vento forte ha sradicato alberi e divelto cartelloni e coperture. Al lavoro i vigili del fuoco in Valle Caudina e Valle Telesina. Nella zona di Telese Terme un arbusto si è abbattuto su un’auto, al cui interno per fortuna non c’era nessuno. Non solo alberi crollati ma anche canne fumarie e tegole volate dai tetti per le forti raffiche. Interventi anche nella zona del Fortore, a Baselice e in altri centri.

L’allerta meteo

Ieri la Protezione Civile ha emanato un avviso di allerta meteo di colore arancione, valido su tutto il territorio regionale, a partire dalla mezzanotte fino alle 23.59 di domani martedì 22 novembre.

“Si prevedono precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio e temporale anche di forte intensità. Venti tendenti a molto forti con raffiche da sud-sud-ovest. Mare tendente a molto agitato o grosso con mareggiate lungo le coste esposte”, si legge nella nota diffusa ieri dalla Protezione Civile. Scuole chiuse in molti Comuni della Regione.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it