Boss dei Mazzarella arrestato in vacanza: era ricercato per omicidio e estorsione

È stato arrestato nella giornata di ieri, martedì 15 agosto, nel parco Green Village di Castel Volturno, Gesualdo Sartori, ritenuto ai vertici del clan Mazzarella. Il giovane era in vacanza quando è stato ammanettato dagli uomini della Questura di Napoli.

Boss dei Mazzarella arrestato in vacanza: era ricercato per omicidio e estorsione

Il 31enne era sfuggito ad un blitz inizi di agosto: è tra i destinatari dell’ordinanza che aveva portato in manette 9 persone, accusate di avere imposto il pagamento del pizzo a un imprenditore per conto del cartello criminale. L’uomo era ricercato dal maggio 2022: secondo gli inquirenti avrebbe fatto parte della batteria di fuoco che, l’11 ottobre 2009, aveva ucciso il boss Patrizio Reale a San Giovanni a Teduccio, Napoli Est. Al temine delle incombenze di rito, Sartori è stato associato presso il carcere Secondigliano di Napoli.

L’omicidio del boss Patrizio Reale a San Giovanni

Per gli inquirenti Sartori è inoltre coinvolto nell’omicidio di Patrizio Reale, boss dell’omonimo clan, ucciso nel 2009 in via Pazzigno, a San Giovanni a Teduccio; il boss, imparentato col capoclan Ciro Rinaldi “My Way”, secondo le ricostruzioni sarebbe stato ammazzato da un gruppo di fuoco riconducibile ai “Gennarella”, ovvero i D’Amico di San Giovanni a Teduccio, legati ai Mazzarella.

continua a leggere su Teleclubitalia.it
resta sempre aggiornato con il nostro canale WhatsApp