cotugno

NAPOLI. In Campania il virus è tornato a correre veloce e lo si vede dall’occupazione dei principali ospedali della città: il Cotugno in particolare.

Cotugno di nuovo pieno

L’ospedale dedicato alle malattie infettive è già saturo. Come riporta il mattino, non solo i reparti di degenza ordinaria, ma anche le terapie intensive risultano occupate da ricoverati in gravi condizioni.

Sono un centinaio i pazienti ricoverati e anche il Pronto soccorso è già in affanno: è stato già necessario recuperare altri posti letto. “I ricoverati sono quasi tutti No vax, qualcuno ha preso il virus tra la prima e la seconda dose, mentre – in verità pochissimi – si sono ammalati nonostante la doppia fiala. In questi casi, però, lo scudo vaccinale evita le forme più aggressive” ha spiegato il direttore del pronto soccorso del Cotugno Nicola Maturo al Mattino.

Le categorie più a rischio sono i cinquantenni e i sessantenni. Ma anche molti giovani che ancora non sono vaccinati.

Il bollettino di ieri in Campania

continua a leggere su Teleclubitalia.it