Autorizzate le cliniche private e i laboratori a fare la loro attività “privato su privato” ed il prezzo dei tamponi è stato fissato in 62 euro. Lo ha annunciato il governatore campano nel corso della diretta su Facebook.

De Luca: “Laboratori privati autorizzati a fare tamponi. Il costo? 62 euro”

Abbiamo preso in riferimento il prezzo in Lombardia. Per quanto riguarda i tamponi individuali manteniamo la funzione pubblica, gli unici affidabili sono quelli molecolari e bisogna garantire anche a chi non ha 200 euro da pagare al privato di farsi il tampone. Autorizziamo strutture e cliniche private ripeto privato su privato poi per gli altri vedremo”, spiega De Luca. Ma cosa significa “privato su privato”? Significa che solo le strutture private, come centri o società private, potranno rivolgersi a pagamento per effettuare i tamponi.

L’obiettivo della Regione è quella di arrivare “a fare 12mila tamponi al giorno” per fronteggiare la pandemia. “Dobbiamo metterci in condizioni con il Covid – ha proseguito De Luca – per i prossimi mesi, fino a quando non arriverà il vaccino”

“Avvieremo un bando per macchinari e reagenti per portare la capacità di tamponi della Regione a 10/12 mila al giorno. Abbiamo avuto l’autorizzazione per dotarci di queste strutture”, spiega il governatore campano. “A Fiumicino si stanno facendo dei test e controlli, i più esposti dal contagi in Sardegna sono Civitavecchia più di noi e la Campania, ci siamo informati e abbiamo scoperto che i test rapidi a Fiumicino li finanzia il Ministero della Salute, abbiamo chiesto gli stessi test gratuiti. Ci dovrebbero inviare 15 mila test rapidi anche per la Campania, non bastano, ne vorremmo il doppio a spese del Ministero della Salute per i test scolastici”, ha concluso.



continua a leggere su Teleclubitalia.it