bimba annega nel lago

Le ricerche sono andate avanti tutta la notte. Senza successo. I vigili del fuoco di Lecco hanno lavorato oltre 12 ore per trovare una bambina di 11 anni, originaria del Gambia, annegata mentre faceva il bagno insieme alla madre. È successo attorno alle 14 alla spiaggia libera del Palone, davanti al Parco Ulisse Guzzi, nel Comune di Abbadia Lariana, nel ramo lecchese del lago di Como.  le correnti sono forti.

La mamma non è riuscita a trattenere la mano della figlia

Sono state diverse le persone che hanno provato a intervenire tuffandosi in acqua e portandole verso la riva, tra queste anche il marito della donna e padre della piccola di 11 anni che è riuscito a raggiungere la moglie ma non la figlia. La donna è stata portata a riva ma la bimba era già sparita trascinata via dalla corrente. Quel tratto di spiaggia sulla sponda lecchese del lago è piuttosto affollato d’estate pur essendo piuttosto pericolo a causa proprio del fondale che si abbassa molto repentinamente e le correnti sono forti.

Una volta dato l’allarme lo spiegamento dei mezzi per cercare la bambina è stato imponente. I carabinieri hanno sgomberato la spiaggia, delimitando con un nastro bianco e rosso l’accesso ai bagnanti. Dall’aeroporto di Malpensa è arrivato un elicottero dei Vigili del Fuoco.

Il lago, ed è quello che temono i soccorritori, potrebbe però non rendere il corpo della ragazzina, che ufficialmente viene data ancora per dispersa e per questo non vengono fornite le sue generalità in quanto minorenne.



continua a leggere su Teleclubitalia.it