Coronavirus, 14 casi accertati in Lombardia: due in Veneto, uno sospetto nel Salernitano

Coronavirus, 14 casi accertati in Lombardia: due in Veneto, uno sospetto nel Salernitano

Sono 14 i casi positivi di Coronavirus in Lombardia, con gli 8 nuovi segnalati nella conferenza stampa alla Regione. A questi si devono aggiungere gli altri 2 casi in Veneto, risultati positivi ai primi test.

L’assessore Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, ha riferito durante la conferenza stampa che nelle prossime ore prepareranno un’ordinanza che vieti ogni attività di aggregazione in 10 comuni del Lodigiano. Per una settimana le persone resteranno in casa.Fra i comuni interessati ci sono: Codogno, Casalpusterlengo, Maleo, Fombio, Somaglia, Castiglione d’Adda, Bertonico, Castelgerundo, Terranova dei Passerini. 

Casi in Lombardia

Sono sei le persone risultate positive al test del Coronavirus, compreso l’uomo di 38 anni considerato il paziente uno. Lo ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera, durante una conferenza stampa convocata in seguito ai casi nel Lodigiano. Le persone sottoposte a test tramite tampone sono invece 150, tra medici, sanitari e parenti stretti del primo contagiato, e saranno sottoposte a quarantena in base a quanto deciso a livello ministeriale. Il medico di base del 38enne positivo al Coronavirus è ricoverato in ospedale con la polmonite. A quanto si apprende, il dottore sarebbe ricoverato a Milano.

“Nostro figlio è gravissimo”. Lo affermano i genitori del 38enne contagiato, parlando a Fanpage.it. “Domenica ha cominciato a non stare bene, lunedì mattina ha chiamato il medico di base che ha riscontrato una influenza, nella notte è peggiorato e al mattino si è recato in pronto soccorso dove hanno riscontrato una polmonite”, spiega la madre, “dopo due ore non stava bene ed è tornato al pronto soccorso dove l’hanno ricoverato poi è peggiorato e l’hanno intubato”.

Casi in Veneto

Sono stati accertati i primi due casi di contagio da Coronavirus in Veneto. Si tratta di due persone anziane. A dare notizia è il presidente del Veneto Luca Zaia: «Ci sono due casi sospetti, due cittadini veneti – ha dichiarato il governatore – Ora stiamo attendendo le seconde analisi dall’istituto Spallanzani». Zaia ha già sentito il commissario Angelo Borrelli. Ora si sta recando nella sede dell’unità di crisi per il Veneto, in via degli Scrovegni a Padova.

Donna in isolamento a Piacenza

È ricoverata in isolamento nel reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale di Piacenza una donna, sintomatica, collega del paziente positivo al coronavirus alla Unilever di Lodi. Lo afferma la Regione Emilia-Romagna in una nota. Di questa paziente è atteso l’esito del tampone esaminato presso il laboratorio di riferimento regionale del Sant’Orsola.

Caso sospetto a Cava de’ Tirreni, nel Salernitano

A Cava de’ Tirreni un bimbo di tre anni è stato soccorso dai sanitari dell’Humanitas e trasferito d’urgenza all’ospedale Cotugno di Napoli. Il piccolo non si è sentito bene e ha manifestato sintomi simili a quelli del coronavirus. I genitori lo hanno accompagnato al nosocomio locale, come riporta La città di Salerno. Da lì, i medici dell’ospedale hanno disposto il trasferimento alla struttura ospedaliera di Napoli specializzata nel trattamento di malattie infettive a scopo precauzionale.



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.