Scomparsa di Rosa Di Domenico, un uomo seguiva e controllava la 15enne a Sant’Antimo. Nuova pista in Germania

Scomparsa di Rosa Di Domenico, un uomo seguiva e controllava la 15enne a Sant’Antimo. Nuova pista in Germania

Emergono nuovi particolari nella scomparsa di Rosa Di Domenico, la 15enne di Sant’Antimo di cui non si hanno notizie da 4 mesi. Ieri durante la trasmissione Chi l’ha visto i genitori hanno lanciato un nuovo appello.

I giornalisti hanno però rintracciato la sorella di Alì Qasib, il ragazzo pakistano che avrebbe rapito Rosa. La giovane ha detto che il fratello potrebbe essere in Germania. “Abbiamo sentito che forse era andato in Germania, ma lì non abbiamo nessun parente. Così ci ha detto un pakistano” ha detto. Per i genitori di Rosa si riaccende così una speranza che anche la figlia potrebbe essere lì.

C’è però la testimonianza di un’amica di Rosa che dice che la ragazza era costantemente controllata da Qasib nonostante lui non fosse lì a Sant’Antimo dove Rosa viveva con la famiglia. Secondo la ragazza c’era qualcuno lì che la seguiva e riportava tutte le notizie ad Alì.

Il padre di Rosa, il signor Luigi, ha lanciato un nuovo appello alla figlia a ritornare a casa o quantomeno telefonare e avvisare che sta bene. Gli stessi genitori però se la sono poi presa con gli investigatori. Luigi Di Domenico ha detto che in quattro mesi non ha avuto nessun riscontro da parte di chi sta indagando sulla scomparsa della figlia e che mai nessuno ha perquisito la camera di Rosa alla ricerca di indizi utili.

 

LEGGI ANCHE: Sant’Antimo, “Rosa Di Domenico è stata rapita”. Caccia ad Alì Quasib

Scomparsa di Rosa, la gente si mobilita sul social dell’ISIS: spunta pista di amica di Alì?