Qualiano aderisce al “piano nazionale per le periferie”

Qualiano aderisce al “piano nazionale per le periferie”

E’ stato presentato entro i termini previsti del 30 Novembre 2015, il progetto che dovrebbe rivoluzionare Qualiano, con una serie di interventi tesi a ridare dignità e decoro a spazi urbani da riqualificare e sottrarre al degrado o ad anni di mancati interventi.  Qualiano, infatti, aderisce al “Piano Nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate” (Legge n.190 del 23 Dicembre 2014) ed al lavoro si sono messi tecnici e professionisti appassionati elaborando un progetto con a latere una complessa documentazione, che è stata inoltrata telematicamente alla Presidenza del Consiglio dei Ministri,  via PEC con tanto di firma digitale del Primo Cittadino.

Fortunatamente ci collaborano professionisti e personale in gamba, come il dottor Politano, l’ing. Pianese o l’ing. Ariano, i quali hanno compreso appieno che l’unico modo per sbloccare  Qualiano dall’immobilismo in cui è stata per anni, è presentare progetti importanti e fare l’impossibile, per farseli finanziare.- sottolinea il sindacoLudovico De Luca– Devo dire che nell’ultimo anno sono stati raggiunti tanti obiettivi grazie anche al lavoro dell’Ufficio Europa del quale già si vedono i risultati e sia d’esempio l’impianto fotovoltaico sul tetto della Casa comunale. – poi conclude-  Ora c’è questo altro importante obiettivo, che sarebbe la vera svolta per la nostra Qualiano. Noi incrociamo le dita!”

La partecipazione al bando “Piano Nazionale per le Periferie” con un progetto per €1.539.600,00 punta alla realizzazione di interventi di ristrutturazione in diverse zone della città tra cui piazza del Popolo, il restauro della vecchia casa comunale, la riqualificazione di alcune strade del vecchio nucleo originario  come dettagliato  nella relazione  minuziosa tecnica, ricca di  elaborati  grafici,  stima sommaria  e prime indicazioni sulla sicurezza.

Stiamo solo continuando la strada già intrapresa per la nostra città che punta alla quella rigenerazione urbana generale su tutto il territorio,  nucleo storico come le periferie. – sottolinea l’assessore ai lavori Pubblici, Davide Morgera– Questo progetto è solo un passo verso la Qualiano che come Amministrazione abbiamo in mente sin dall’inizio”.

Le aree urbane degradate ricadenti nel territorio del Comune di Qualiano, prese in considerazione dal progetto, necessitano di operazioni di riqualificazione costituite da un insieme coordinato di interventi diretti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale, nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale ed ambientale.

Com. stampa