Mugnano, nuove linee autobus. L’opposizione: “Solo altri disagi per i cittadini, ecco perchè”

Mugnano, nuove linee autobus. L’opposizione: “Solo altri disagi per i cittadini, ecco perchè”

Mugnano. È già polemica sulle nuove linee su gomma che sono entrare oggi in vigore a Mugnano. Dopo l’annuncio del sindaco Sarnataro sugli autobus 360 (ex 163) e 366 che da oggi collegano Mugnano con le stazioni della metro di Chiaiano e Frullone e’ scoppiata la polemica con l’opposizione.

“L’ammistrazione Sarnataro – ha dichiarato il consigliere Vincenzo Cardone – sventola come un successo quello che in realtà è un disastro in tema di trasporti pubblici. La soppressione del 163 (ex 160rosso) creerà solo disagi ai lavoratori e agli studenti mugnanesi. La nuova linea (il 360) allungherà i tempi di percorrenza per chi vuole raggiungere il centro cittadino. Infatti la nuova linea prevede, per chi arriva da Chiaiano, prima la sosta allo stazionamento del quartiere di Casacelle di Giugliano e solo dopo le fermate, San Giovanni e piazza Municipio e via Napoli.

Inoltre – continua Cardone – considerando la frequenza delle corse (una ogni 30′) e considerato il traffico nelle ore di punta prima che l’autobus passi il cittadino dovrà attendere almeno un’ora e troverà il mezzo certamente stracarico come un carro bestiame nelle ore di punta.. Dalle promesse fatte in campagna elettorale di miglioramento dei trasporti pubblici (vedi navette) si è passati al disastro 360 che peggiorerà solo le condizioni di vita dei pendolari, costretti a vedere aumentato il tempo di rientro casa”.