Mugnano, la Riccio scrive al sindaco: “Condivida le sue scelte con il PD”

Mugnano, la Riccio scrive al sindaco: “Condivida le sue scelte con il PD”

Caro Sindaco, Ti scrivo pubblicamente perché i temi fondamentali del governo della città non devono rimanere al chiuso nelle stanze comunali ma accessibili e note alla comunità.

A distanza di un anno dalla nostra vittoria elettorale e quindi, di gestione amministrativa si è compiuta l’operazione più significativa di un’amministrazione: l’approvazione del bilancio comunale!

Più volte ho sollecitato, in qualità di Coordinatrice del circolo cittadino del PD, una discussione preventiva all’approvazione del bilancio, senza trovare adeguato riscontro. Il bilancio è stato approvato circa 15 giorni fa e la cosa è passata come se fosse stato un fatto meramente tecnico per gli addetti ai lavori. E invece, proprio perché, per tua stessa ammissione, si tratta dell’atto qualificante l’azione amministrativa e politica, lo stesso andrebbe concretizzato con la maggiore partecipazione possibile del partito locale di cui tu fai parte.

Anche successivamente all’approvazione del bilancio il PD Mugnanese ha cercato il confronto con l’amministrazione e il suo Sindaco. A tutt’oggi tale confronto non vi è stato, benché convocata una riunione al riguardo.

La concomitanza delle elezioni comunali in molti Comuni e il deludente risultato del nostro partito nelle più importanti città italiane, in particolare Roma, Napoli e Torino a parte Milano e Bologna, ci impone di interrogarci sulla nostra capacità di incidere innovativamente e efficacemente attraverso atti di gestione amministrativa per il bene della città.

Capacità di interrogarci che deve investire anche gli aspetti della trasparenza e della comunicazione.

Sinceramente, mi preoccupa che possa passare il messaggio che questa amministrazione, in un anno, abbia saputo esprimere soltanto la reintroduzione della previsione in bilancio della spesa accantonata per le indennità dei consiglieri comunali. Tutto ciò mentre per le strade si percepisce una sensazione di languida inerzia.

Così non è! Ne sono convinta.

Con la tua candidatura, accettata con convinzione dal nostro partito e dal resto della coalizione si era creata un’onda di entusiasmo che ci ha condotti alla vittoria con il contributo di tanti iscritti al PD che su di noi hanno scommesso, mettendoci la faccia.

La tua amministrazione è giovane, ma evitiamo che sia giudicata già vecchia. Vorrei

evitare di ritrovarci a discutere tra quattro anni di occasioni perdute e errori imperdonabili.

Spieghiamo ai cittadini ciò che è stato fatto e confermiamo il nostro impegno a realizzare il programma, affinché il nostro operato non sia giudicato sulla base delle promesse elettorali, ma soprattutto dei risultati conseguiti.

Indichiamo le priorità per migliorare Mugnano, indichiamo i tempi e i modi e realizziamoli.

Io ci ho messo la faccia, i consiglieri eletti ci hanno messo la faccia, gli iscritti al PD ci hanno messo la faccia, Tu ci hai messo la faccia! I cittadini in noi hanno riposto fiducia.

Sono convinta che ognuno vorrà soddisfare le attese della cittadinanza e adempiere al proprio impegno.

Il Tuo efficace slogan elettorale era: PROGETTIAMO MUGNANO.

Ora è il tempo di realizzare il progetto!

Dimostriamo che il PD cittadino è capace di cambiare in meglio Mugnano.

Gli iscritti lo vogliono, Mugnano lo merita.

ELISABETTA RICCIO

Coordinatrice PD Mugnano di Napoli