Sant’Antimo, stop abbattimento: sequestrato il palazzo pericolante

Sant’Antimo, stop abbattimento: sequestrato il palazzo pericolante

Stop all’abbattimento del palazzo collassato in via Giannangeli, nel centro storico di Sant’Antimo. L’area è stata infatti posta sotto sequestro. Lo rende noto il sindaco Aurelio Russo. “Ricordate la storia delle pentole e dei coperchi? – ha detto il primo cittadino – Un magistrato di Napoli Nord ha sequestrato, nel pomeriggio (di ieri, ndr), il fabbricato pericolante, per cui non sarà possibile iniziare l’abbattimento (previsto per oggi,ndr) dello stabile. Una disdetta. Una storia infinita.”

“Chiederò un colloquio con il giudice. – ha aggiunto Russo – Chiederò, inoltre, tramite il legale del Comune, l’immediato dissequestro dell’immobile, almeno per far rientrare in casa le famiglie allontanate solo precauzionalmente, per il pericolo rappresentato dal corpo di fabbrica pericolante. Se non lo abbattiamo, i Vigili del Fuoco non daranno mai l’assenso al rientro. Ci proviamo.” Intanto continuano gli appelli, soprattutto sui social, per aiutare gli sfollati.