gianluca vacchi villa sardegna figlia blu jerusalema

Gianluca Vacchi, superati i 50 anni, pensa ancora in grande, ma lo fa guardando a sua figlia. In Sardegna sta costruendo una villa da 15 milioni di euro per Blu Jerusalema. 1200 metri quadrati che saranno destinati alla piccola.

Gianluca Vacchi, villa da 15 milioni di euro per la figlia: “Per la sua serenità”

Il noto imprenditore diventato celebre negli anni grazie ai suoi balletti social, ha rilasciato alcune settimane fa un’intervista al Corriere della Sera destinata a far discutere. Vacchi ha raccontato dei suoi progetti per la figlia Jerusalema. La bimba, avuta dalla compagna Sharon Fonseca, oggi ha quasi due anni. La preoccupazione di papà Gianluca è anzitutto quella di costruire un ambiente adatto alla sua crescita. «In Sardegna ne sto costruendo una villa straordinaria, si chiamerà Blu Jerusalema. Voglio sia un covo di serenità – spiega -. Saranno 1.200 metri quadrati più mille di terrazze, con un campo da padel, discoteca, due lodge con suite, 15 camere. Faccio lavori per quasi 15 milioni di euro. Spero di vivere abbastanza per vedere mia figlia capire i privilegi che ha».

L’altra residenza è a Miami. «Ci vivo metà anno – precisa Vacchi -, l’ho battezzata Villa BJV, Blu Jerusalema Vacchi. Ora, non rida, perché sembra che abbia un’affezione per la misura: ma sono 1.200 metri anche lì. L’ho comprata in pandemia quando non si sapeva dove andasse il mondo. È stato un atto di coraggio. Ma sarà la casa degli anni di formazione di Blu».

E poi c’è la villa di Bologna, una specie di immenso parco giochi da 2200 metri quadri.  «Al confronto, le altre sono dependance. Ma questa è un villaggio vacanze, la casa perfetta di un adulto mai cresciuto, con tutti i giochi possibili: un palazzetto dello sport; una Spa che forse non ce l’ha un hotel che lo fa di mestiere; una discoteca; una pista per l’elicottero; la zipline privata più lunga d’Europa». Nella residenza emiliana c’è persino un’area safari con sabbia arrivata dal deserto: «Gli ospiti si sentono come in Kenya. Quando un amico viene da me, deve essere un momento magico, deve voler tornare».

Il rapporto con Blu Jerusalema e il matrimonio

L’imprenditore torna anche sul rapporto con la piccola Blu. «Ha dato un senso a tutto. Non posso più prescindere dall’averla in braccio. È proprio una daddy girl: quasi quasi respinge sua madre se ci sono io nei dintorni. Però non dice “papà”, mentre dice “mamma”: forse pensa che tutti e due siamo mamma». E in giro c’è persino aria di nozze con Sharon Fonseca. «Lo farò sperando in una fase storica più serena per il mondo e riuscendo a stupirla. Prima d’incontrarla non pensavo che avrei avuto una famiglia, ma questa giovane donna mutava la mia serenità quotidiana».

La sua giornata tipo

«Nel corso dell’intervista concessa al ‘Corriere della Sera’,  Gianluca Vacchi ha infine rivelato di cos’è fatta la sua giornata tipo: «Gioco a padel 4 ore al giorno, sto molto con Blu. Mi sveglio alle 5 e mi chiudo nella camera iperbarica dove dormo altre 2 ore. Mi alzo, faccio ginnastica per un’ora, poi 20 minuti nella vasca piena di ghiaccio a 0 gradi, che ha sostituito la crioterapia perché crea un freddo uniforme. Mi ci metto dentro a braccia incrociate, anche pronto a un arresto di qualunque genere».

continua a leggere su Teleclubitalia.it