Contagi in crescita e ricoveri in aumento in Campania. Ieri sera una coppia di Giugliano è stata ricoverata al Cotugno di Napoli: uno dei due, pare un uomo, presenta i classici sintomi della malattia: febbre alta e insufficienza respiratoria.

Coppia di Giugliano ricoverata al Cotugno

I medici al momento non escludono per lui il ricovero in terapia intensiva. Le condizioni dell’altra persona, invece, non sono ancora state rese note. Stando agli ultimi aggiornamenti, sono 77 le persone che hanno contratto il virus nella terza città della Campania fin dall’inizio della pandemia. Cinquantadue, invece, i pazienti che sono guariti dal Covid-19; mentre le vittime sono 4.

Contangi in Campania

Con l’impennata dei contagi di ieri – 19 in un giorno – si registra anche un aumento dei ricoveri, soprattutto al Cotugno di Napoli. Al centro delle malattie infettive si contano già 13 ricoveri, di cui 10 conclamati e 3 sospetti. Tra i pazienti, ci sono anche persone di giovane età: un ragazzo di 17 anni del focolaio di Scampia che sta bene e una donna di 36 anni, italiana, residente a Secondigliano ricoverata nei giorni scorsi dopo essere stata sottoposta al tampone al Cotugno di Napoli. Al Cotugno è arrivato anche un ventenne napoletano di ritorno da Scalea con febbre. Sono state attivate le indagini epidemiologiche sui contatti stretti e avvisata la Asl competente di Scalea.



continua a leggere su Teleclubitalia.it