Irpinia. Torna l’incubo coronavirus anche in Irpinia. Una donna di Moschiano (Avellino) dà alla luce il suo bambino a Napoli e si scopre positiva al tampone per il coronavirus. La partoriente è una ragazza di 32 anni della Romania. Una vicenda che ricorda da vicino quella di Mondragone: anche qui un focolaio fu scoperto dopo che una donna dell’Est, quella volta proveniente dalla Bulgaria, aveva partorito nell’ospedale di Sessa Aurunca.

Moschiano (Avellino), dà alla luce un bimbo: è positiva al coronavirus

La 32enne risulta da ieri ricoverata nel reparto nspecializzato anti Covid-19 dell’Azienda ospedaliera universitaria «Federico II» di Napoli. Il parto è avvenuto regolarmente e senza alcuna complicazione. Il bimbo sta bene. La ragazza presenterebbe lievi sintomi rincoducibili al coronavirus ma non è in gravi condizioni. A rivelare la sua positività il tampone rinofaringeo a cui è stata sottoposta, come da prassi, prima del ricovero.

inlineadv

La notizia di un caso positivo a Moschiano ha fatto attivare subito i protocolli anti-covid. ll sindaco di Moschiano Addeo in collaborazione con l’Asl territoriale, i militari della Stazione di Quindici e gli agenti del Commissariato di Polizia di Lauro, coordinato dal commissario capo Vincenzo Sullo, sta individuando tutti i soggetti venuti a contatto con la donna romena nei giorni scorsi, oltre ovviamente al marito, al fratello e a chi l’ha accompagnata al Pronto soccorso di Nola.

related