sardegna sicilia zona gialla

Sicilia e Sardegna ad un passo dalla zona gialla. Lo dicono i numeri, il virus infatti negli ultimi giorni galoppa sopratutto nelle isole: i dati sui nuovi positivi, decessi e ricoveri sono stati i più alti del Paese.

Se la situazione rimane questa entro giovedì prossimo, venerdì la cabina di regia annuncerebbe il passaggio che avverrebbe soltanto lunedì 16 agosto e che prevede l’introduzione di pochissime restrizioni.

In Sardegna sono stati già raggiunti due parametri su tre tra quelli che portano le regioni in zona gialla: 142 positivi ogni centomila abitanti, 11% di occupazione della terapia intensiva. La Sicilia, che ieri ha registrato il maggior numero di positivi (oltre 800), ha un’incidenza a 104,5, il 13% di posti occupati in area medica e il 17% delle rianimazioni occupate.

Zona gialla, mascherina obbligatoria anche all’aperto

In zona gialla occorrerà rispettare l’obbligo di mascherina, che torna sia al chiuso sia negli spazi aperti.

Zona gialla, cambiano le regole al ristorante anche all’aperto

In zona gialla non dovrà chiudere nessuna attività e ristoranti, bar e pub potranno essere aperti anche a cena senza limiti di orario. Ma ci sarà una soglia per quanto riguarda il numero di persone non conviventi sedute allo stesso tavolo.

continua a leggere su Teleclubitalia.it