luigi cesaro ministero

“Per tre voti mi avevano promesso un ministero”. Sarebbero state queste le parole di Luigi Cesaro riportate da Il foglio in questa fase di trattativa per risolvere la crisi di governo.

Cesaro, senatore di Forza Italia, secondo quanto riporta il quotidiano online, sarebbe stato “corteggiato” per i tre “voti che controlla”.

Cesaro e l’offerta di un ministero

“Non può capire quante telefonate ho ricevuto in questi giorni dal governo e da importanti pezzi della maggioranza” avrebbe detto il senatore di Sant’Antimo secondo quanto riporta Il Foglio. Il giornalista gli chiede se la poltrona offerta è quella di viceministro ma Cesaro replica dicendo: “Di più, per tre voti mi avevano promesso un ministero”.

Leggi anche: Conte alla Camera: “Crisi senza fondamento, adesso si volta pagina”

A testimoniare quanto dice, il senatore fa sapere di aver “Conservato i messaggi, non sono mica scemo, ho tutto salvato. Adesso mi schifano prima mi amavano, mi volevano, volevano farmi ministro!!”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it