Si è parlato anche di istituire una zona rossa a Giugliano e Castellammare di Stabia negli ultimi giorni. Sono le due città dove i contagi sono fuori controllo e dove la popolazione degli attuali positivi ha superato le mille unità. Il sindaco di Giugliano, Nicola Pirozzi, scongiura questa ipotesi.

Giugliano zona rossa? Il sindaco la considera una misura eccessiva

“Un lockdown della città non lo capirei – commenta Pirozzi -, capirei più quello nazionale. Allo stato attuale i numeri sono alti a Giugliano, ma il territorio è vasto e non abbiamo un’alta densità abitativa. Dall’Asl, tra l’altro, mi dicono che ci sono una serie di guariti che non vengono ancora conteggiati, quindi è probabile che nei prossimi giorni potrebbe migliorare la conta degli attualmente positivi”.

Per Pirozzi “un mini-lockdown cittadino significherebbe incidere notevolmente sull’aspetto economico e tra l’altro – dice – non è facile controllare una città così grande: richiederebbe la presenza dell’esercito”. “le misure in città sono già molto restrittive. Non è stato facile firmare questa ordinanza ma tutte le occasioni di svago, di movida sono limitate: un argine lo abbiamo messo, vediamone gli effetti”. L’ordinanza è valida fino al 30 novembre.

continua a leggere su Teleclubitalia.it