“E’ stata una battaglia difficilissima, falsata dalla partenza. Ho fatto e abbiamo fatto un lavoro enorme, lasciatemi dire che la sfida campana è stata la più difficile in assoluto sul piano nazionale”. Lo ha dichiarato Valeria Ciarambino, candidata alla presidenza per il Movimento Cinque Stelle e già sconfitta alle scorse elezioni nel 2015. Stando alle ultime proiezioni, la portavoce del M5S è data al 11,5%. In Campania Vincenzo De Luca (centrosinistra) è avanti con il 64,7%, mentre Stefano Caldoro (centrodestra) si attesta al 20,8%.

Campania, Valeria Ciarambino: “De Luca un comico, Caldoro può mandare controfigura al consiglio regionale”

La Ciarambino ha probabilmente atteso le conferenze dei suoi due sfidati, quella di Caldoro e poi quella di De Luca, prima di pronunciarsi sull’esito della competizione regionale. “I risultati si accettano e si rispettano, ma lasciatemi esprimere tutta la mia preoccupazione per quello che ci attende: ho paura che si rischi la paralisi, le 15 liste a sostegno di De Luca prima o poi chiederanno il conto. Per questa ragione voglio dire una cosa: l’impegno del M5s sarà quello non solo di fare opposizione ma di portare risultati ai cittadini”, ha detto la candidata presidente durante la conferenza stampa.

“Siamo stati l’unica opposizione capace di difendere gli interessi della Campania. La Campania vivrà una crisi socio-economica gravissima: noi, però, continueremo a lavorare per l’interesse dei cittadini. Con riguardo al risultato, credo che non abbiamo dati sufficientemente consolidati per commentare“, aggiunge la Ciarambino. Non è mancata la stoccata al governatore uscente e al leader del centrodestra: “De luca continua a fare il comico, ho visto che si è concentrato a parlare di Napoli. Quello che io che chiedo è che la Campania non sia un campo di conquista: la nostra regione è una casa bombardata che va ricostruita. Noi lavoreremo e spingeremo affinché si lavori per l’interesse della Campania. Credo che Caldoro trovato chi potrà rappresentarlo in consiglio regionale, potrà mandare la sua controfigura in cartone tanto nessuno si accorgerà della differenza”.



continua a leggere su Teleclubitalia.it