Briatore coronavirus

“Ho solo una prostatite forte, domenica sera sono andato al San Raffaele a Milano e mi hanno ricoverato”. Lo afferma Flavio Briatore, proprietario del Billionaire in Sardegna. “Intanto che ero qui, ho fatto il tampone e ancora non so se sono positivo”, prosegue. “Può darsi che lo sia, coi venti che ci sono in Sardegna”. Briatore precisa di avere al momento “un’infiammazione alla prostata e quasi nient’altro. Ma mi sento bene, molto bene”.

La telefonata dall’ospedale

Al termine di una giornata in cui la notizia sulla sua positività al virus ha fatto il giro del web, l’imprenditore prende il telefono e chiama il “Corriere” per fare chiarezza. E racconta di aver solo una prostatite. La voce al telefono non sembra quella di uno che abbia difficoltà a respirare.

Poi interrompe la conversazione perché “sono entrati due dottori e uno è grande e grosso”. Più tardi, via WhatsApp, dice di essere sotto flebo e di non poter parlare. E a un’altra domanda sul tampone la replica è “Io sto bene”.

Il Gimbe: “Il caso Briatore è un problema di sanità pubblica” – Il presidente della fondazione Gimbe Nino Cartabellotta interviene così sul caso: “La positività (o meno) al Sars-CoV2 di Briatore non è un tema da talk show, ma un rilevante problema di sanità pubblica, visti il numero dei suoi contatti, il focolaio al Billionaire, le notizie sul suo ricovero in un reparto non Covid19”.

continua a leggere su Teleclubitalia.it