coronavirus ischia

Tornano dalla Lombardia e girano a zonzo a Ischia violando le disposizioni sul coronavirus. Due le persone denunciate per diffusione colposa di epidemia. I protagonisti di questa vicenda sono due giovani di 26 anni che erano in isolamento su disposizione dell’Asl.

Ischia, tornano dalla Lombardia: escono in strada

I carabinieri hanno sorpreso la coppia in strada. Rientrati dalla Lombardia, i due giovani – potenzialmente portatori del Coronavirus – erano in quarantena da diversi giorni sull’Isola Verde. Non hanno saputo però resistere alla tentazione di una passeggiata notturna nel borgo di Sant’Angelo. Quando hanno avvistato la pattuglia si sono accucciati dietro un muretto sperando di farla franca. Tuttavia, la cosa non è sfuggita ai militari che hanno identificato e denunciato i due. Dovranno rispondere di diffusione colposa di epidemia qualora risultino positivi al coronavirus.

Campania, contagiato coronavirus a zonzo

Episodio simile si è registrato a Sala Consilina, in provincia di Salerno. Un uomo di 70 anni, positivo al coronavirus, è uscito dal regime di quarantena domiciliare per dare da mangiare a degli animali. I carabinieri della locale Compagnia lo hanno bloccato e denunciato. Rischia 21 anni di carcere qualora venisse giudicato colpevole.

continua a leggere su Teleclubitalia.it