carlo verdone film età moglie figli

Carlo Verdone: film, età, moglie, figli. Carlo Verdone è un attore, regista, sceneggiatore e comico italiano. All’anagrafe Carlo Gregorio Verdone. Inizia come cabarettista, finchè non si compra la sua prima cinepresa (curiosamente, gliela vendette Isabella Rossellini, che voleva pagare con i suoi soldi una cospicua bolletta). Ospite, domenica 23 febbraio, di Mara Venier a Domenica In. 

Carlo Verdone: film

Sono tantissimi i film che vedono protagonista Carlo Verdone come attore. Senza tralasciare il fatto che Verdone è anche sceneggiatore e regista. Qui di seguito alcuni dei film a cui ha partecipato come attore:

  • La luna, regia di Bernardo Bertolucci (1979)
  • Un sacco bello, regia di Carlo Verdone (1980)
  • Bianco, rosso e Verdone, regia di Carlo Verdone (1981)
  • Borotalco, regia di Carlo Verdone (1982)
  • Troppo forte, regia di Carlo Verdone (1986)
  • 7 chili in 7 giorni, regia di Luca Verdone (1986)
  • Io e mia sorella, regia di Carlo Verdone (1987)
  • Compagni di scuola, regia di Carlo Verdone (1988)
  • Stasera a casa di Alice, regia di Carlo Verdone (1990)
  • Maledetto il giorno che t’ho incontrato, regia di Carlo Verdone (1992)
  • Viaggi di nozze, regia di Carlo Verdone (1995)
  • Gallo cedrone, regia di Carlo Verdone (1998)
  • C’era un cinese in coma, regia di Carlo Verdone (2000)
  • Zora la vampira, regia dei Manetti Bros. (2000)
  • Ma che colpa abbiamo noi, regia di Carlo Verdone (2003)
  • L’amore è eterno finché dura, regia di Carlo Verdone (2004)
  • Manuale d’amore, regia di Giovanni Veronesi (2005)
  • Il mio miglior nemico, regia di Carlo Verdone (2006)
  • Manuale d’amore 2 – Capitoli successivi, regia di Giovanni Veronesi (2007)
  • Grande, grosso e… Verdone, regia di Carlo Verdone (2008)
  • Italians, regia di Giovanni Veronesi (2009)
  • Questione di cuore, regia di Francesca Archibugi (2009)
  • Io, loro e Lara, regia di Carlo Verdone (2010)
  • Manuale d’amore 3, regia di Giovanni Veronesi (2011)
  • Posti in piedi in paradiso, regia di Carlo Verdone (2012)
  • La grande bellezza, regia di Paolo Sorrentino (2013)
  • Sotto una buona stella, regia di Carlo Verdone (2014)
  • L’abbiamo fatta grossa, regia di Carlo Verdone (2016)
  • Benedetta follia, regia di Carlo Verdone (2018)
  • Si vive una volta sola, regia di Carlo Verdone (2020)

Carlo Verdone: età

E’ nato a Roma il 17 novembre 1950. Ha 69 anni.

Carlo Verdone: moglie

Fratello del regista Luca Verdone e di Silvia, moglie di Christian De Sica, è stato sposato dal 1980 al 1996 con Gianna Scarpelli, dalla quale è legalmente separato ma non divorziato.

Tifoso romanista, è spesso citato e identificato come erede naturale di Alberto Sordi, Carlo Verdone a tal proposito ha avuto modo di dichiarare “… Alberto Sordi non avrà mai eredi. Per il motivo, fra gli altri, che lui era una vera ed autentica “maschera”. E le maschere sono uniche…”. 

Carlo Verdone attualmente è single e ama la sua solitudine. “Ci ho provato, non ci provo più. È troppo difficile. Dovrei trovare una persona come me: più o meno la mia età, un matrimonio alle spalle, figli…“, ha spiegato in un’intervista a Grazia.

Carlo Verdone: figli

Ha avuto due figli dalla relazione con Gianna Scarpelli: Giulia, apparsa in un cameo in Al lupo al lupo e in Viaggi di nozze, e Paolo (1988), apparso in un cameo in Grande, grosso e… Verdone e in Io, loro e Lara, mentre ha avuto un ruolo più rilevante in Posti in piedi in paradiso.

Curiosità su Carlo Verdone

È estremamente legato a sua sorella Silvia, moglie del collega Christian De Sica. I due attori hanno frequentato la stessa classe, ed erano amici ancor prima di diventare cognati. Quando scoprì della relazione, però, non è stato semplice accettarlo: De Sica ha raccontato in più di un’intervista che Carlo Verdone lo avrebbe picchiato una volta scoperto che stava con sua sorella.

Una delle sue più grandi passioni sono i dischi in vinile (di cui possiede un’immensa collezione). Inoltre nel proprio tempo libero ama studiare libri di medicina.

Carlo Verdone: biografia

È figlio del docente universitario di storia del cinema, dirigente del Centro Sperimentale di Cinematografia e critico cinematografico Mario Verdone, il quale lo avvicina al mondo del cinema sin da bambino, e di Rossana Schiavina. Il nonno paterno, Oreste, era un chimico originario di Pozzuoli, mentre la nonna paterna, Assunta Casini, era senese. Carlo Verdone viene battezzato e cresciuto da quest’ultima a Siena, più precisamente nella contrada della Selva.

Dopo essersi diplomato al Liceo Classico “Nazareno”, si laurea con 110 e lode in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” con una tesi intitolata Letteratura e cinema muto italiano. Per visionare le pellicole oggetto della tesi si reca, in compagnia del padre, a Grado, dove ha modo di assistere alle proiezioni in presenza della diva del cinema muto Francesca Bertini. Relatrice della tesi è la prof. Evelina Tarroni[4]. Verdone si diletta sin da giovanissimo nella ripresa amatoriale di cortometraggi. Compra la sua prima cinepresa da Isabella Rossellini: un’ottima Bolex Paillard. Poesia solare (1969), Allegoria di primavera (1971) ed Elegia notturna (1973) sono le sue prime prove di regia, di ispirazione underground, girati in formato Super 8 millimetri. Prima della laurea, Carlo Verdone si diploma anche in regia al Centro sperimentale di cinematografia di Roma.



continua a leggere su Teleclubitalia.it