Mugnano, presentata la web serie girata dai ragazzi del Liceo Segrè

Mugnano, presentata la web serie girata dai ragazzi del Liceo Segrè

Venerdì 19 Luglio, in occasione dell’evento: “Cinema sotto le stelle”, tenutosi in Villa San Lorenzo, i ragazzi del Liceo Segrè hanno presentato la Web Serie: “Il Castello“. Gli alunni guidati dal professore Salvatore Gatti hanno vestito i panni di attori con entusiasmo ed impegno, approcciando alla videocamera con fantasia e originalità.

Obiettivo del progetto, come ha spiegato il docente, era quello di far cultura. Nona caso, infatti, i ragazzi nella serie descrivono il mito di Castel Sant’Elmo. La web serie si inserisce in un progetto più grande che prende il nome di “Il Museo lo giro io” e che coinvolge diverse scuole dell’intera area nord di Napoli. Diversi i partner che hanno partecipato, tra cui anche il Polo Museale della Campania, e il Marano Spot Festival.

La storia è articolata in 5 puntate che sono già visibili sulla piattaforma web “CortoLabSegre”, pagina che raccoglie tutte le produzioni dell’intero Istituto. La narrazione non è sequenziale, ma si serve di una serie di flashback, che si muovono tra presente e passato. Il filo conduttore è la ricerca di una reliquia sacra che, secondo la tradizione, conferisce forza e protezione e a colui che la custodisce. Il lavoro ha richiesto soltanto due settimane di riprese, ma per ultimarlo in post produzione ci sono voluti ben due mesi e mezzo.

Le istituzioni

Alla serata erano presenti anche le istituzioni politiche mugnanesi, nella persona del Sindaco Luigi Sarnataro e l’assessore Rita Esposito. Proprio quest’ultima ha posto l’attenzione sull’utilità di organizzare eventi come questo. Secondo l’assessore è fondamentale incentivare attività volte alla formazione dei giovani, i quali possono essere avvicinati alle arti nella quotidianità, così da poter sviluppare maggiore sensibilità all’arte. A prendere parte all’evento anche il Consigliere Regionale Giovanni Chianese, il quale ha appoggiato fortemente l’evento.

Anche Luca Bruno, presentatore della serata, nonché attore professionista, ha posto l’attenzione sull’importanza di avvicinare i giovani all’arte. Secondo lui il corto, girato con mezzi veramente autorevoli, può aiutare gli alunni coinvolti a decidere del proprio futuro umano e lavorativo.

L’evento

L’evento che ha ospitato la riproduzione della serie, ed una mostra fotografica tenuta dal dott. Davide Fabris, ha impegnato numerose realtà. Si sono adoperate alla relizzazione soprattutto le ProLoco Munianum e ProLoco Mugnano sociale, in collaborazione con le Associazioni Nuova Mugnano e Nuovo Avvenire, che per la prima volta hanno deciso di collaborare per il bene comune.

 

SEGUI QUI LE NOTIZIE

SEGUI LE NOTIZIE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

 

 

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.