roccarainola terreno sequestrato

Sequestro a Roccarainola. I finanzieri del Comando Provinciale di Napoli hanno sequestrato nel comune dell’agro nolano un terreno di circa 3500 metri quadri.  Il provvedimento è scattato in quanto nella zona recintata erano stoccate oltre due tonnellate di rifiuti speciali non pericolosi.

Sequestro a Roccarainola

I militari di Nola sono giunti al ritrovamento dell’appezzamento di terra tramite un’indagine. Gli investigatori sono da tempo, infatti, impegnati ad individuare un illecito traffico di materiali speciali attivo in tutto l’agro nolano. L’immondizia, sversata sul territorio provinciale, risulta di diversa provenienza. Sarà adesso da ricostruire l’esatta filiera del traffico di rifiuti che dalle imprese del territorio ha portato poi al conferimento illegale.

inlineadv

Luogo per il pascolo

Il terreno, divenuto ormai discarica, era adibito al pascolo di diverse specie di ovini e suini di cui, come emerso da successivi controlli, è ignota la tracciabilità. I finanzieri hanno sequestrato l’area. Le Fiamme Gialle hanno altresì posto sotto chiave i rifiuti stoccati, gli animali, nonché un’autovettura. Un accertamento ha consentito di ricostruire l’origine dell’automobile: la vettura è risultata rubata. I due responsabili sono stati segnalati all’Autorità Giudiziaria per violazioni alla normativa ambientale e per il reato di ricettazione.

SEGUI LE NOTIZIE SUL NOSTRO SITO

SEGUI LE NOTIZIE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

related