Torino. Carambola sulla ex statale, muore bimba di un anno e mezzo: papà indagato

Torino. Carambola sulla ex statale, muore bimba di un anno e mezzo: papà indagato

Ha lottato per più di due settimane ma il suo piccolo cuore non ha retto. E’ morta Alessia Tufano, la bimba di un anno e mezzo coinvolta in un grave incidente stradale 17 giorni fa. Dopo più di due settimane di lotta ha smesso di vivere la bimba di Avigliana, in provincia di Torino.

L’incidente era avvenuto nella mattinata di mercoledì 10 aprile, a Caprie, in bassa Val Susa. Una carambola spaventosa tra quattro veicoli avvenuta sull’ex statale 24, al chilometro 31+600, all’altezza della ditta Gmc. Uno di questi, una Fiat 500 L, era guidata dal papà della bambina che ora è indagato con l’accusa di omicidio stradale insieme ad un imprenditore 44enne di Bussoleno che aveva centrato la 500 sulla portiera posteriore sinistra, proprio in corrispondenza del seggiolino sul quale era assicurata Alessia.

Una dramma nel dramma che difficilmente la famiglia riuscirà a superare. Le condizioni della piccola Alessia sin da subito sono apparse molto gravi. La bimba aveva perso conoscenza ed era stata trasportata con l’elicottero nel reparto di rianimazione del Regina Margherita. Dove i medici, in tutti questi giorni, hanno cercato in ogni modo di salvarla. Alla fine, purtroppo, non c’è stato nulla da fare.

Sulla carambola – che avrebbe potuto avere conseguenze ancora più drammatiche – stanno indagando i carabinieri di Condove, che hanno effettuato tutti i rilievi e ascoltato le deposizioni dei testimoni. I carabinieri della compagnia di Susa, intervenuti per rilevare l’incidente, avevano accertato che nell’auto c’era il seggiolino previsto per legge.

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.