Napoli, preoccupazione dopo il crollo del ponte di Genova: “Nessuno pericolo”

Napoli, preoccupazione dopo il crollo del ponte di Genova: “Nessuno pericolo”

Napoli. Nella commissione Infrastrutture presieduta da Nino Simeone si è svolta oggi una riunione per una panoramica, a seguito dell’allarme suscitato dal tragico crollo del viadotto di Genova, dello stato di manutenzione delle principali infrastrutture stradali cittadine, sia quelle di competenza comunale che quelle che rientrano nella gestione di Autostrade Meridionali e di Tangenziale spa. Hanno partecipato l’assessore Calabrese, il dirigente del servizio Progettazione Realizzazione Manutenzione Strade Edoardo Fusco, l’amministratore delegato di Autostrade meridionali Giulio Barrel, l’amministratore delegato di Tangenziale spa Riccardo Rigacci.

Una riunione, ha introdotto il presidente Simeone, dettata dalla necessità di acquisire dati sulle condizioni dei principali ponti e viadotti cittadini per rispondere ai numerosi allarmi che, dopo il crollo del viadotto Morandi, sono arrivati dai cittadini. I resoconti dei delegati delle due società sono tranquillizzanti: in ragione della “costante attività di monitoraggio non ravvisano condizioni di allerta né di pericolo” lungo i tratti di competenza.

“Con una nota ufficiale, in risposta al quesito che avevo posto all’indomani della tragedia del ponte di Genova sullo stato di conservazione delle opere realizzate e gestite, la società Tangenziale ha reso noto che non si evidenziano problematiche di tipo statico in nessuna delle strutture realizzate e che i controlli su ponti e cavalcavia vengono realizzati con cadenza trimestrale ad opera di tecnici qualificati. Una buona notizia per le migliaia di utenti che quotidianamente percorrono quest’asse stradale”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli.

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Tags

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.