“Ora qui comandiamo noi”, giovanissimi chiedono pizzo a Pozzuoli: arrestati

“Ora qui comandiamo noi”, giovanissimi chiedono pizzo a Pozzuoli: arrestati

Si sono presentati in un esercizio commerciale, hanno chiesto del titolare e gli hanno intimato di consegnare loro 5 mila euro “per stare a posto fino a Natale”, perché “ora a Pozzuoli ci sono loro”, e se non avesse pagato avrebbero sparato contro le serrande.

Si tratta di un 19enne e di un 14enne che poco dopo sono tornati e hanno costretto il commerciante a consegnare loro tutto il denaro che aveva in cassa, non riuscendo però a coprire la richiesta estorsiva.

Il gruppo di giovanissimi è però subito stato identificato dai Carabinieri grazie a indagini coordinate dalle Procura Ordinaria e dalla Procura dei Minori di Napoli. Due dei soggetti, un 19enne e il 14enne presenti durante la prima fase dell’intimidazione, sono stati rintracciati nell’Ospedale cittadino dove era ricoverato il padre di uno di loro. Il più piccolo ha anche tentato la fuga da una finestra del primo  piano della struttura ospedaliera, ma è stato bloccato.

Entrambi sono stati bloccati e sottoposti a fermo per estorsione e detenzione e porto illegali di arma. La moto utilizzata per spostarsi è stata sequestrata: era stata riverniciata di azzurro per sviare le indagini ma i Carabinieri, rimuovendo lo strato superficiale di vernice, hanno scoperto il nero originale.

Gli altri due malfattori, un 19enne e il 18enne, invece sono stati raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. di Napoli per estorsione e detenzione e porto illegali di arma.

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.