Prova a violentare la moglie: uomo evira l’amico e getta i genitali in pasto ai cani

Prova a violentare la moglie: uomo evira l’amico e getta i genitali in pasto ai cani

Un uomo di 50 anni ha evirato un suo dipendente e amico di 39, perché aveva provato a violentare la moglie. E dopo ha gettato i genitali in pasto ai cani. Una storia davvero brutta quella che arriva dalla Thailandia. Permsak Petprasert ha giustificato l’aggressione choc di Suwit Thipjantha, dicendo che aveva provato a fare del male alla consorte.

Nell’impeto, l’uomo ha gettato dalla finestra i genitali e in quel momento sono passati dei cani che l’hanno mangiati, rendendo impossibile anche qualsiasi tentativo di salvare il salvabile. La vicenda si è svolta a  Ban Pong, in Thailandia. I due, oltre a lavorare insieme, erano anche amici, ed una sera sono usciti in un locale, per poi fare rientro a casa del 50enne a completare la serata prima di congedarsi. Complice forse qualche bicchierino di troppo, il 39enne, nel fare un giro per casa, ha visto la moglie dell’amico dormire nel suo letto e ha provato ad avere un rapporto sessuale con lei.

Quando il 50enne ha visto la scena l’ha immediatamente aggredito e con un coltello gli ha strappato i genitali.  L’uomo è stato portato in ospedale dai vicini, la donna in preda al panico e fuggita e ora la polizia sta cercando di fare chiarezza sul caso.

 

 

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.