“Mi dispiace solo per il cane”: 46enne tenta il suicidio. Salvato dagli agenti

“Mi dispiace solo per il cane”: 46enne tenta il suicidio. Salvato dagli agenti

Dramma sfiorato ieri sera a Salerno, dove la Polizia ha intercettato un uomo che stava per suicidarsi, riuscendo fortunatamente a salvarlo. L’uomo aveva preannunciato la sua intenzione telefonando al numero d’emergenza 112. L’agente che ha preso la telefonata l’ha trattenuto a telefono, riuscendo a capire due cose fondamentali: il 46enne gli ha infatti detto di volersi gettare nel fiume e di essere preoccupato per il suo cane, Billy, lasciato una panchina.

Dopo una breve ricerca i poliziotti l’hanno individuato via Unità d’Italia l’uomo e, nei pressi di una panchina posta di fronte, anche il cane, che abbaiava agitato. L’uomo era praticamente pronto a lanciarsi nel fiume Irno, ma è stato raggiunto dagli agenti, che l’hanno bloccato ed instaurato un dialogo per farlo desistere dal suo intento. L’uomo si era però ancorato alla ringhiera e non voleva cedere. Alla fine, con l’ausilio di un altro equipaggio, gli agenti l’hanno sollevato con la forza e condotto su una panchina.

Sul posto sono immediatamente giunti i sanitari del 118 per le cure del caso. Gli accertamenti successivi hanno permesso di chiarire che si trattava di un 46enne di Salerno, già seguito da un tutore legale, a cui era stato definitivamente affidato, perché aveva già tentato il suicidio in passato.

 

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.