Controlli dei carabinieri a Napoli, arresto e denunce. Nei guai prostitute e parcheggiatori abusivi

Controlli dei carabinieri a Napoli, arresto e denunce. Nei guai prostitute e parcheggiatori abusivi

Napoli. Servizio di controllo straordinario del quartiere di Poggioreale effettuati dai Carabinieri della Stazione di Poggioreale insieme a colleghi del Reggimento Campania. Sottoposti a controlli personaggi agli arresti domiciliari, a misure di prevenzione o ritenuti di interesse operativo.

Eseguita Ordinanza di aggravamento emessa dall’Ufficio di Sorveglianza di Napoli e quindi arrestato Gianluca Di Martino, un 25enne di via Stadera già noto alle forze dell’ordine che i carabinieri avevano segnalato per aver violato gli obblighi degli arresti domiciliari. Denunciato un sorvegliato speciale, Sandro Zizzolfi, un 43enne di via Gaetano Bruno, resosi responsabile di inosservanza a prescrizioni della Sorveglianza Speciale. Rintracciati 8 soggetti già noti alle forze dell’ordine ai quali è stata notificata la misura di prevenzione dell’avviso orale chiesta dai Carabinieri.

Segnalati al Prefetto di Napoli 2 assuntori di sostanza stupefacente. Identificate e sanzionate con sanzione amministrativa per atti contrari alla pubblica decenza, da 5.000 a 10.000 euro, 10 donne (3 albanesi, 3 rumene, 2 ucraine, una marocchina e una lituana) sorprese a stazionare sulla pubblica via in abiti succinti, verosimilmente intente a esercitare attività di meretricio. Due delle albanesi e una delle ucraine sono state denunciate poiché è risultato che non avevano ottemperato all’ordine del Questore di lasciare lo Stato italiano.

Identificati e sanzionati anche 10 soggetti sorpresi a esercitare abusivamente l’attività di parcheggiatore. L’arrestato è stato tradotto nella Casa Circondariale di Poggioreale.

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.