saldi estate italia regioni date

Ritornano i saldi estivi: l’appuntamento in quasi tutte le città italiane è fissato per il 7 luglio, come al solito il primo sabato del mese. Due le Regioni che hanno scelto di anticipare il fischio d’inizio: la Sicilia al primo 1 luglio, e la Basilicata al 2.  La stagione dei ribassi durerà circa sessanta giorni nella maggior parte dei casi, fino a inizio settembre.

Le previsioni di vendita sono in linea con i saldi dell’estate scorsa. Secondo le stime dell’Ufficio studi Confcommercio ne approfitteranno circa 15 milioni di famiglie puntando su abbigliamento, calzature, pelletteria, accessori e articoli sportivi.  I numeri. Si metterà mano al portafogli, ma con moderazione: spendendo poco meno di 230 euro per nucleo, circa 98 euro a testa, per un giro d’affari totale di 3,5 miliardi. 

inlineadv

D’altronde da tempo l’appuntamento con le vendite di fine stagione non rappresenta più la classica corsa all’affare che era negli anni pre-crisi, complice anche l’avvento del commercio elettronico che porta le famiglie talvolta a disertare lo shopping tradizionale tra le vetrine.  In molte Regioni ai negozianti è vietato abbassare i prezzi di cartellino nei 30 giorni precedenti l’avvio ufficiale dei saldi. Chi trasgredisce rischia multe salate.

Spesso gli stessi negozianti, tramite sms ed e-mail, segnalano gli sconti ai clienti più affezionati. In altri casi si ricorre all’espediente delle tessere fedeltà o allo sconto diretto applicato alla cassa al momento di battere lo scontrino. Una prassi scaccia-crisi messa in atto dalle boutique e bollata da Confesercenti come concorrenza sleale.

Per chi si vorrà concedersi qualche acquisto, occhio dunque a evitare i raggiri. Spesso farsi prendere dalla frenesia degli acquisti non aiuta a risparmiare. I saldi più seri sono quelli praticati su articoli disponibili in pochissimi numeri e taglie, merce residua di cui il negoziante vuole disfarsi. 

Ecco le date dell’inizio e fine saldi regione per regione:

Abruzzo dal 7 luglio 4 settembre 

Basilicata dal 2 luglio al 2 settembre 

Calabria dal 7 luglio all’1 settembre 

Campania dal 7 luglio per 60 giorni

Emilia Romagna dal 7 luglio per 60 giorni

Lazio dal 7 luglio per massimo tre settimane

Liguria dal 7 luglio al 20 agosto

Lombardia dal 7 luglio per massimo 60 giorni

Marche dal 7 luglio al 1 settembre

Molise dal 7 luglio per 60 giorni

Piemonte dal 7 luglio all’1 settembre

Puglia dal 7 luglio al 15 settembre

Toscana dal 7 luglio per massimo 60 giorni

Umbria dal 7 luglio per massimo 60 giorni

Veneto dal 7 luglio al 31 agosto

Friuli Venezia Giulia dal 7 luglio al 30 settembre

Sardegna dal 7 luglio al 2 settembre

Sicilia dall’1 luglio al 15 settembre

Valle d’Aosta dal 7 luglio per massimo 60 giorni

related