Vittima trascinata per i capelli, presi due rapinatori: sono fratello e sorella

Vittima trascinata per i capelli, presi due rapinatori: sono fratello e sorella

In manette fratelli rapinatori. I Carabinieri del Comando Stazione di Cancello, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della Procura, nei confronti di Luigi Maltese cl. ’79 e la sorella Vincenza Maltese cl. ’86, originari di San Felice a Cancello (CE) – frazione Cancello, responsabili dei reati detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e di rapina, entrambi i delitti commessi in concorso, colpiti rispettivamente dalla misura degli arresti domiciliari e dall’obbligo di presentazione alla Pg.

La prima fattispecie criminosa contestata ai due risale al 22 marzo scorso, circostanza in cui una pattuglia del reparto procedente intercettava un’autovettura con a bordo i Maltese, i quali, sebbene gli fosse stato intimato l’alt, continuavano la fuga per poi arrestare la marcia dopo qualche chilometro ed, il solo fratello, si dileguava nelle campagne, disfacendosi di una busta in cellophane contenente 2 panetti di sostanza del tipo “hashish”, del peso di circa 200 gr complessivi, recuperati e opportunamente repertati dagli operanti.

Il secondo addebito riguarda una rapina perpetrata ai danni di un 51enne, originario del comune di San Felice a Cancello, avvenuta lo scorso 6 maggio. I malfattori, nell’occasione, sulla pubblica via, afferrando per i capelli e colpendo con calci e pugni la vittima, riuscivano ad asportargli un bracciale d’oro ed il portafoglio contente la somma di euro 500.

Le indagini avviate dai militari dell’Arma, sotto la direzione della Procura di Santa Maria Capua Vetere, hanno consentito di accertare in modo incontrovertibile le responsabilità della donna e dell’uomo in ordine ai due episodi delittuosi.